La normativa RSM

Decreto 051/2020 - 14 marzo 2020

Art. 2 (Misure urgenti di contenimento del contagio relative ai settori economici)

1. Sono sospese tutte le attività commerciali al dettaglio fatta eccezione per le attività di cui all’Allegato n. 2 del presente decreto - legge, nonché le farmacie. I centri commerciali così come definiti all’articolo 23 della Legge n. 1302010 e successive modifiche, devono consentire l’accesso esclusivo alle sole predette attività. Sono consentite le attività delle filiere che forniscono beni e servizi per le tipologie di cui all’Allegato n. 2 del presente decreto - legge (laboratori produttivi di generi alimentari e similari). Deve essere garantita, in ogni caso, l’applicazione di tutti i presidi di sanificazione di cui all’Allegato n. 1 del presente decreto - legge a carico degli esercenti nonché la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

2. Sono sospese le attività edili e cantieristiche. Tale sospensione è dettata da motivi di causa di forza maggiore.

3. Sono sospese le attività delle strutture ricettive e dei servizi di ristorazione fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, pizzerie, piadinerie, rosticcerie, self service e similari. E’ altresì sospesa per tali ultime attività di ristorazione l’attività di asporto.

4. L’attività di consegna a domicilio da parte delle attività di vendita di generi alimentari nonché dei servizi di ristorazione fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, pizzerie, piadinerie, rosticcerie, self service e similari sarà normata da apposito regolamento emesso dall’ISS in concerto con la Protezione Civile. In attesa dell’emanazione del summenzionato regolamento tale attività è da considerarsi sospesa.

5. E’ sospeso il servizio mensa, ad esclusione di quello sito presso l’Ospedale di Stato il cui accesso è da intendersi riservato al solo personale in servizio presso l’ISS, e con modalità tali da non prevedere la presenza contemporanea di personale ospedaliero e personale amministrativo. Resta consentita l’attività di catering continuativo su base contrattuale.

6. Sono sospese tutte le attività inerenti i servizi alla persona (parrucchieri, estetiste, barbieri, tatuatori, e similari) ad esclusione dei servizi di pompe funebri e attività connesse. Sono escluse da tale disposizione le attività sanitarie (medici, medici chirurghi, dentisti, odontoiatri, veterinari o equivalenti) solo per prestazioni a carattere d’urgenza e dunque postponendo quelle differibili. Le attività di fisioterapia, massaggi, ambulatori eo poliambulatori specialistici sono da considerarsi consentite solo per prestazioni giustificate da evidenze cliniche non procrastinabili e comunque supportate da prescrizione medica. Deve essere garantita, in ogni caso, l’applicazione di tutti i presidi di sanificazione previsti all’Allegato n. 1 del presente decreto - legge a carico degli esercenti.

7. Sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali.

8. Sono altresì da considerarsi sospese le prestazioni artigianali e di servizi prestati al domicilio di utenti privati.

9. Sono garantiti i servizi bancari, finanziari e assicurativi fatta salva l’applicazione di tutti i presidi di sanificazione previsti all’Allegato n. 1 del presente decreto - legge a carico degli Marzo 2020 Bollettino Ufficiale della Repubblica di San Marino – Parte Ufficiale Doc. III.16 esercenti, nonché la limitazione all’essenziale del rapporto diretto con il pubblico. Sono garantite le attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agroalimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi, ad esclusione del rapporto diretto con utenti privati sempre nel rispetto dell’applicazione dei presidi di sanificazione previsti all’Allegato n. 1 del presente decreto – legge.

10. Per il periodo di vigenza del presente provvedimento è sospeso il servizio di trasporto pubblico, fatta eccezione per il servizio di trasporto pubblico erogato sulla base di Accordi Internazionali.

11. Tutti i servizi sospesi, di natura pubblica o privata, di cui ai precedenti commi, potranno essere esentanti dalle disposizioni del presente decreto - legge per motivi di necessità e urgenza esclusivamente dal Servizio di Protezione Civile contattando il numero 0549/887088.

12. La violazione delle limitazioni di cui al presente articolo è punita con la sospensione della licenza di esercizio per giorni 30 e una sanzione pecuniaria amministrativa pari ad euro 2.000,00 (duemila/00).

 

si allega testo integrale del decreto

 

051_2020051_2020 [410 Kb]

Circolare esplicativa decreto 44/2020 09.03.2020

Circolare esplicativa – misure urgenti di contenimento da COVID - 19 (Coronavirus)

 

si allega il testo della circolare

Decreto 44/2020 - 08 marzo 2020

MISURE URGENTI DI CONTENIMENTO DA COVID-19 (CORONAVIRUS) ed allegati

si allega testo

decreto044_2020decreto044_2020 [458 Kb]
https://static-support.register.it/wp-content/uploads/sites/3/2015/06/Contatore_1.jpg